• Seconda guerra mondiale

    Seconda guerra mondiale


    Scopri gli eventi della Linea Gotica nella seconda guerra mondiale con la visita al Museo della Guerra.

  • Seconda guerra mondiale


  • Seconda guerra mondiale


  • Seconda guerra mondiale


Castel del Rio nella Linea Gotica - Seconda Guerra Mondiale

Alla fine dell'estate 1944, l'esito della guerra fu chiaro: i nazisti si stavano ritirando sia in Francia che sul fronte russo. In Italia, Kesselring iniziò una lunga ritirata dal 1943. L'operazione consentì all'Organizzazione Todt (Corpo tedesco degli ingegneri) di costruire un'imponente linea di difesa nell'Appennino settentrionale. I tedeschi la chiamavano Grüne Linie, la linea verde, e per gli alleati era la linea gotica. Campi minati, trincee, fortezze per il formidabile Panther 75 mm, rifugi mimetici per truppe e una fossa antitank profonda aiutarono Kesselring a resistere il più a lungo possibile contro l'intensa pressione degli alleati.
L'attacco alla linea gotica iniziò il 30 agosto nel settore adriatico, dove l'ottava armata, guidata dal generale Alessandro, si mosse contro i nazisti intorno a Rimini. Sull'appennino il Gen. Clark concentrò tre divisioni (91 °, 34 ° e 85 °) nell'area centrale, vicino al Passo della Futa, e attaccò la linea nazista il 13 settembre. La lotta durò quattro giorni, finché gli americani non ruppero attraverso il Linea di difesa tedesca; il superamento della linea gotica costò agli alleati circa 3000 perdite.
I tedeschi costruirono nuove linee attraverso le montagne sul fiume Santerno, mentre Clark sostituì l'85° div. con l'88°, noti come Blue Devils.
I Blue Devils impiegarono circa una settimana per conquistare Castel del Rio, nella parte centrale della Valle, che divenne presto il capo dell'avanzata degli Alleati. Il 351° Reggimento liberò il piccolo villaggio durante la mattina del 27 settembre. Nello stesso tempo il 351° Reggimento stava conquistando Castel del Rio, il 350 ° stava avanzando sul fianco destro fino al limite della montagna che presto divenne il simbolo dell'intera campagna della Linea Gotica: Monte Battaglia. Il suo stesso nome evoca un terribile destino. Durante la mattina del 28 settembre, i tedeschi iniziarono ad attaccare con più di 1.500 uomini del 715 ° Reggimento, 44 ° e 4° Divisione Paracadutisti. Sebbene riuscirono a ottenere tre volte la conquista delle rovine del castello medievale, furono costretti a tornare indietro tre volte dopo una serie di terribili lotte. Monte Battaglia fu difeso fino al 2 ottobre quando gli inglesi sostituirono gli americani. I tedeschi non si ritirarono dalla zona di Monte Battaglia, né gli Alleati riuscirono ad avanzare verso Imola. A causa di troppe perdite, le operazioni furono limitate fino alla primavera del 1945 e attesero sulla cosiddetta Linea Gotica 2 nel mezzo della valle del Santerno, pochi chilometri a nord di Monte Battaglia. Solo nell'aprile del 1945 i tedeschi furono definitivamente sconfitti, grazie al contributo decisivo delle truppe italiane: Friuli Div., Folgore e San Marco
e dell'azione partigiana.

Orari di apertura

Orari di apertura:

Domenica e festivi - 14:00 | 18:00

Telefono: 349-1550195

Indirizzo: Via Montanara, 1, 40022 Castel del Rio BO

 

Iscriviti alla newsletter

* campi obbligatori